Mostri e creature

I mostri e le creature della mitologia, così come con molti altri personaggi, sono rimasti anch’essi nel linguaggio odierno e ci capita spesso di menzionarli, anche se il contesto è diverso.

Campe - una dragonessa, con la testa e la parte superiore del corpo di una bella donna e la parte inferiore del corpo di un drago, con una coda simile a uno scorpione. Aveva 50 teste di diverse creature intorno alla sua vita. Crono l'aveva incaricata di custodire gli Ecatonchiri ei Ciclopi nel Tartaro. Zeus la uccise per liberare i Ciclopi.

Cariddi - una ninfa marina trasformata da Zeus in un mostro.

Centauri - creature che erano metà uomo e metà cavallo.

Cerbero - il cane a tre teste che era il guardiano degli Inferi.

Chimera - un mostro che sputa fuoco con la testa di un leone, la testa di una capra e la coda di un serpente.

Ciclopi - gigantesche creature mitiche con un occhio solo, che non rispettavano dei. Il più famoso è Polifemo, il figlio di Poseidone, che tentò di mangiare gli uomini di Ulisse, ma finì accecato dall'eroe. Per immagini di Polifemo e Odisseo, clicca qui.

Driadi - ninfe degli alberi.

Echidna - un mostro con la testa di una donna e il corpo di un serpente. Era la madre di tutti i principali mostri greci.

Erinni (nella mitologia romana erano chiamati Furie) - divinità femminili della vendetta, che inseguivano gli assassini o coloro che facevano falsi giuramenti.

Gerione - un mostro alato che aveva tre corpi umani dalla vita in su.

Gorgoni - tre sorelle mostruose che rappresentavano la perversione.

Graie - tre sorelle molto vecchie, non esattamente mostri ... è solo che condividevano fra di loro un solo occhio e un solo dente!

Idra di Lerna - un mostro marino contro cui Eracle dovette combattere; aveva molte teste e il problema era che, ogni volta che le veniva tagliata una testa, ne crescevano altre due.

Ladone – un drago che custodiva le mele d'oro.

Lamia - una donna mostruosa che mangiava i bambini piccoli (lo spauracchio usato dagli antichi greci e romani per tener buoni i bambini).

Medusa - una delle Gorgoni; i suoi capelli erano fatti di serpenti e il suo sguardo avrebbe trasformato chiunque in pietra (per altre immagini di Medusa, cliccate qui).

Minotauro - una creatura con la testa di un toro sul corpo di un uomo oppure una creatura "parzialmente uomo, parzialmente toro", come dice Ovidio.

Ortro - un cane a due teste, fratello di Cerbero, che sorvegliava il bestiame di Gerione.

Pegaso - il cavallo alato.

Satiri - spiriti della natura, metà uomo e metà capra.

Scilla - un'altra bella ninfa, trasformata in un mostro da Circe, che era gelosa di lei.

Sirene - all'inizio erano raffigurate come uccelli con la testa (e, a volte, il seno) di una donna e più tardi divennero le sirene che conosciamo (metà donna e metà pesce).

Sfinge - una creatura che appare per primo nella mitologia egizia, come un leone con la testa di un uomo. Nella mitologia greca ha corpo di leone, ali di uccello e testa di donna.

Tifone - il padre dei mostri. Aveva cento teste e centinaia di serpenti attorno alle cosce.

Tritoni - creature del mare, metà uomo e metà pesce.

Pagina iniziale

Dèi greci

Dee greche

Eroi ed eroine

Mostri e creature

Miti greci