Ipno, dio del sonno

   Nella mitologia greca, Ipno dio del sonno era, praticamente, una semplice personificazione del sonno. Il suo equivalente romano era Somnus. Era figlio di Nyx e, come padre, alcuni indicano Erebo. Tanato (la morte pacifica) era il suo fratello gemello e gli Oneiroi (i sogni) erano considerati sia i suoi fratelli sia i suoi figli.

   Ipno era colui che portava il dono del sonno e del riposo a chiunque, e come tale aveva potere sia sui mortali che sugli dei.

Sleep and his Half-Brother Death
Sleep and his Half-Brother Death

Giclee Print
Waterhouse, John...
Buy at AllPosters.com

   Veniva rappresentato come un giovane con le ali sulla testa...

Head of Hypnos, or Sleep, an Auxiliary of Hades, Represented as a Winged Youth
Head of Hypnos, or Sleep, an Auxiliary of Hades, Represented as a Winged Youth

Giclee Print
Buy at AllPosters.com

   ... o come un uomo barbuto con ali sulle spalle.

Hypnos is the Greek God of Sleep Known as Somnus to the Romans
Hypnos is the Greek God of Sleep Known as Somnus to the Romans

Giclee Print
Buy at AllPosters.com

Era aveva l'abitudine
di ricattare Ipno, dio del donno

   Nell'Illiade, Omero narra come un giorno Era andò da Ipno e gli chiese di aiutarla, facendo addormentare Zeus, in modo che egli non intervenisse nella guerra aiutando i troiani. Gli promise un trono d'oro fatto da Efesto. Ipno non volle aiutarla, dato che si ricordava di un episodio precedente...

  Molto tempo prima, Era aveva chiesto al dio del sonno, Ipno, di far addormentare Zeus. Quando egli la accontentò, Era ebbe mano libera a torturare Eracle, che stava navigando. A causa di una tempesta, tutti i suoi amici morirono. Quando Zeus si svegliò e scoprì l'accaduto, cercò Ipno e volle punirlo. Ma il dio del sonno si rifugiò vicino a sua madre, Nyx, e Zeus lo lasciò stare, perché non volle far arrabbiare Nyx.

   Era rispose a Ipno dicendogli che Zeus non sarebbe stato altrettanto furioso per la guerra di Troia quanto era stato per la cosa di suo figlio, Eracle. In più, gli promise di aiutarlo a sposare la più giovane delle Cariti (Grazie), Pasitea, di cui egli era innamoratissimo. Era giurò anche sulle acque del fiume Styx e così convinse Ipno ad aiutarla. Egli si trasformò in un uccello e si nascose in un albero di pino, vicino a Zeus, e lo fece addormentarsi. Dopo di che volò da Poseidone e gli disse di aiutare gli achei mentre Zeus dormiva.

   Sempre dall'Illiade sappiamo che, quando Sarpedon morì, Zeus, suo padre, mandò Ipno, dio del sonno, e Tanato, dio della Morte, a prendere il suo corpo dal campo di battaglia e portarlo a Licia, per potergli dare una sepoltura adeguata.

Attic Red-Figure Calyx Krater Depicting Hypnos and Thanatos Carrying the Body of Sarpedon
Attic Red-Figure Calyx Krater Depicting Hypnos and Thanatos Carrying the Body of Sarpedon

Giclee Print
Buy at AllPosters.com
Attic Lekythos Depicting Hyphos and Thanatos Carrying a Dead Man, circa 450 BC
Attic Lekythos Depicting Hyphos and Thanatos Carrying a Dead Man, circa 450 BC

Giclee Print
Buy at AllPosters.com
Sarpedon's Corpse Carried Away by Sleep and Death
Sarpedon's Corpse Carried Away by Sleep and Death

Giclee Print
Buy at AllPosters.com

   Si diceva che Ipno, il dio del sonno, vivesse in una cava nell'isola di Lemno, dove scorreva il fiume Lete.

The Kingdom of Hypnos
The Kingdom of Hypnos

Giclee Print
Carpioni, Giulio
Buy at AllPosters.com

   Ipno diede ad Endimione il dono di dormire con gli occhi aperti, in modo che potesse vedere sempre la sua amata Selene. Un'altra versione afferma che Ipno si innamorò di Endimione e lo fece dormire con gli occhi aperti, per poter vedere sempre i suoi bellissimi occhi.

Pagina iniziale

Dèi greci

Dee greche

Eroi ed eroine

Miti greci