Cerberus the Three Headed Dog

Cerbero il cane a tre teste era il guardiano degli inferi nella mitologia greca. Era la progenie dei mostri Echidna e Tifone e come tale era il "fratello" dell'idra di Lerna, il leone di Nemea, la Sfinge, il Ladone e la Chimera (alcuni dei suoi fratelli furono uccisi da Ercole). 

Cerberus viene solitamente rappresentato con tre teste (solo Esiodo, nella sua Teogonia , afferma che il cane ha 50 teste). Ha anche la coda di un serpente e una criniera fatta di serpenti. Era il guardiano degli inferi (Ade) e aveva il compito di impedire alle persone viventi di entrare e di impedire alle anime morte di lasciare l'Ade.

La dodicesima fatica di Ercole (e quella finale) doveva catturare Cerbero e portarlo alla corte del re Eurystheus. Per prima cosa, l'eroe andò a Eleusi, dove fu iniziato nei Misteri Eleusini in modo che potesse imparare come entrare in sicurezza nel mondo sotterraneo. Fu anche aiutato dagli dei Zeus, Hermes e Athena. 

Ercole incontrò Ade e gli chiese il permesso di portare Cerbero con sé, nel mondo dei vivi. Ade fu d'accordo, ma a condizione che l'eroe non usasse le sue armi. Ercole riuscì a domare la bestia parzialmente strangolandola. 

L'eroe prese Cerbero il cane a tre teste di Eurystheus, ma il re si spaventò molto quando vide la bestia. Ecco perché si è nascosto e ha detto ad Ercole di riportare il cane nell'Ade.

Cerberus appare anche nella storia di Orfeo, che è riuscito a farlo dormire suonando la sua musica. In questo modo, Orpeus riuscì ad entrare negli inferi per cercare Euridice.

Per le foto di Cerberus, il cane a tre teste, clicca qui.



Non è esattamente quello che stavi cercando? Continua a cercare!

Google

Ricerca personalizzata

Pagina iniziale

Dèi greci

Dee greche

Eroi ed eroine

Miti greci